IL Ministero degli Esteri conferma l’importanza dei visti estremamente semplificati per investitori esteri

“Il Ministero degli Esteri è particolarmente attento ad agevolare l’ingresso in Italia di imprenditori e investitori anche da Paesi extra-UE. Negli ultimi anni sono state adottate numerose procedure volte a semplificare le procedure di tali categorie di soggetti. La Farnesina ha fissato in 2 giorni lavorativi il tempo di attesa per l’emissione dei visti per affari per soggiorni di breve periodo in area Schengen. Il visto per affari è necessario sia emesso in tempi rapidi per consentire agli operatori economici di recarsi nel nostro Paese anche con scarso preavviso. Da una ricognizione dei dati in nostro possesso risulta che la gran parte dei visti per affari viene effettivamente emessa entro 2 giorni dalla richiesta. A livello procedurale i visti per affari seguono un iter semplificato grazie allo strumento delle ‘liste bianche’: gli uffici commerciali delle ambasciate in loco aggiornano costantemente e predispongono l’elenco degli imprenditori che hanno rilevanti interessi economici con il nostro Paese e che possono accedere a queste procedure di visto”.

E’ questo il contenuto della risposta che il Ministero degli Esteri, attraverso il Sottosegretario Merlo, ha dato ad una interrogazione presentata dal Sen. Gabriele Lanzi (M5S).

“La ratio dell’istituzione di questo elenco – spiega Lanzi –  va ricercata nell’importanza che gli investimenti esteri assumono sempre di più ogni anno per il Made in Italy. Gran parte dei settori industriali e produttivi beneficiano di una crescita alla voce export e credo che agevolare le procedure per l’ottenimento dei visti di ingresso in UE sia un elemento imprescindibile per non correre il rischio della fuga verso altri Paesi. La necessità degli investitori e imprenditori esteri che vogliono venire nel nostro Paese da Paesi extra-UE è quella di avere la possibilità di procedure di visto snelle che permettano di programmare la propria attività commerciale in tempi relativamente rapidi. Molti investitori si trovano in grande difficoltà a partecipare a eventi fieristici e ad appuntamenti di lavoro non avendo certezza sui tempi di rilascio del visto. Accolgo con favore l’apertura positiva del Ministero ad una attenzione particolare per chi vorrà richiedere visti per recarsi ad investire nel nostro Paese. Non sottovalutiamo gli ostacoli della burocrazia, sono questi che da anni frenano la ripartenza della nostra economia” ha concluso il Portavoce M5S in Senato.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin

Post recenti: