Battaglia porta avanti teorie miopi e pericolose. Offensive le sue dichiarazioni verso i giovani

“Le parole del Prof. Franco Battaglia, Docente di Chimica Fisica all’Università di Modena, che ha definito dei cretini Greta Thunberg e le migliaia di giovani che hanno manifestato in tutto il mondo la scorsa settimana, sono da un lato offensive e dall’altro dimostrano quanta cecità possono avere anche dei docenti nel voler negare la realtà dei fatti dall’alto del loro scranno universitario”. E’ quanto afferma il Sen. Gabriele Lanzi, membro della Commissione Industria del Senato.

“Sono innumerevoli gli studi che dimostrano che il riscaldamento globale stia portando ad un rapidissimo scioglimento delle calotte polari. In Groenlandia i ghiacci hanno mostrato due imponenti fratture solo nello scorso anno e si sciolgono con una velocità quattro volte superiore rispetto ad inizio secolo. Mi stupisce che un docente non legga i tanti studi sull’argomento e si permetta di derubricare il grido di allarme dei nostri figli a cretinata bambinesca. Battaglia dopo gli insulti gratuiti ha poi incalzato attaccando tutte le forme pulite di produzione dell’energia elettrica definendole fallimenti. Voglio tranquillizzarlo; il fallimento è stata la politica energetica basata sul petrolio e portata avanti per decenni dai grandi produttori. Forse Battaglia sarà contento di vedere la crescita esponenziale di tumori a causa dell’inquinamento, ma noi, come cittadini, dobbiamo combatterla con tutti i mezzi.

La preoccupazione che mi rimane dopo la lettura delle sue parole è che questa miopia di pensiero venga instillata nelle menti giovani a cui insegna ma, d’altra parte, ho troppa fiducia nei giovani per pensare che non posseggano gli anticorpi per contrastare le sciocchezze di personaggi come questo professore” ha concluso Lanzi.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin

Post recenti: